Il mio svezzamento con Nuby

Da qualche giorno sto iniziando a dare la pappina a Sara, ma con scarsi risultati: piano piano mangia un cucchiaino in più ma non riusciamo mai a finirla del tutto.
Sotto consiglio del pediatra - ovviamente - ho iniziato con brodo vegetale e farina di riso con aggiunta di liofilizzato di tacchino, più un cucchiaino d'olio.

Grazie al cucchiaino termosensibile della Nuby non corro il rischio di ustionare mia figlia. 
Il cucchiaino è morbido e delicato per le sue gengive cambia, appunto, colore a seconda della temperatura. E' piccolo, facile da tenere ed è per questo che ve lo consiglio per le prime pappe del vostro bambino. 

Devo anche aggiungere che Sara sta iniziando a scoprire il mondo anche con le mani, vuole toccare ogni cosa per poi buttarla improvvisamente a terra
Ecco perché fino ad ora sono riuscita a non farle buttare giù il piatto: grazie alla scodella con ventosa Nuby che la rende stabile e impossibile da far cadere.




I bambini, si sa, durante la pappa ne combinano di tutti i colori: sporcano ovunque, buttano tutto giù per terra - certe volte si buttano direttamente loro - sputano il cibo e la lista potrebbe continuare ancora per molto... per migliorare il momento della pappa sarebbe l'ideale avere un piattino con ventosa in modo tale che il bambino non butti tutto all'aria. Questo della Nuby oltre che da usare in casa, può essere usato durante gli spostamenti poiché è composto anche da un cucchiaino inserito nel coperchio ermetico. 

Sara non sembra gradire molto - ti credo, è insipido - e sono sicura che si mangerebbe molto volentieri un bel piatto di lasagna.
Ho provato così a farle assaggiare la mela, avvicinandogliela alle labbra...l'avessi mai fatto! Sembrava una pazza che non vedeva cibo da oltre venti anni :P



Per paura che in un nano secondo riuscisse a mordere un pezzo di mela (lo so, senza denti come fa? ma una mamma ha sempre paura che questo possa accadere!) ho inserito il  frutto tagliato nel succhietto con la retina, il mio fantastico Nibbler Nuby .  




Questo succhietto è studiato apposta per far assaggiare al bambino i pezzi solidi senza correre il rischio di soffocare. Andrebbe usato dai 10 mesi, infatti molte mamme dicono che è inutile usarlo perché un bambino così non imparerà mai ad ingoiare senza strozzarsi. 
Bene, non hanno tutti torti, ecco perché secondo me si può usare sin da ora in modo tale che essendo ancora piccola in questo modo può succhiare il succo del frutto senza rischio di soffocarsi.
Sotto mia osservazione, Sara mostra tanta felicità quando le inserisco la mela nel succhietto ed ecco perché secondo me averlo è molto utile.

E dopo una bella mangiata beviamoci un po' d'acqua!
Questo biberon l'ho acquistato ancora prima di partorire e non potevo fare scelta migliore:
è adatto proprio per il passaggio dal seno al biberon, anche se Sara lo prende solo per bere acqua o camomilla. La sua tettarella ricorda proprio la forma del seno materno dotato di valvole anticolica!




E concludo il post con Sara alle prese con il cibo:






In collaborazione con Nuby

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento!