Papà, il primo amore di una figlia


"Ogni uomo può essere padre. Ci vuole una persona speciale per essere un papà."

Sono molte le frasi che possiamo trovare riguardo il rapporto padre - figlia e che, molte delle volte, potrebbero portarci a riflettere.
Un papà può essere assente o presente, ma in entrambi casi influisce molto sulla vita di una figlia. Un papà presente porterà la figlia sin da bambina a vedere in lui il suo "principe azzurro", il suo "primo amore" e farà di lui una guida. E' importante quindi sin da subito instaurare un rapporto di fiducia con la propria bambina, giocando insieme a lei e ascoltandola il più possibile. Deve sentirsi la principessa del suo papà, dove le coccole non devono mai mancare. Una volta diventata adulta, il padre sarà per lei un esempio di vita.


Un papà non deve mai dimenticare di chiedere alla figlia come sta, come si sente, cosa le succede, deve rendersi conto se è triste o se è felice. Lei sarà sempre pronta ad aprire il suo cuore a lui se lui sarà capace di ascoltarla fino in fondo. 
Molte volte può capitare di discutere per delle decisione non condivise ma una figlia non bisogna mai smettere di supportarla e soprattutto di amarla così com'è, altrimenti lei ne rimarrà talmente delusa che potrebbe portarla a prendere decisioni sbagliate. Bisogna sempre saper dare il giusto consiglio nel miglior modo possibile, cercando di non ferire i suoi sentimenti.
E' importante che il papà lasci alla figlia i propri spazi.
Tutte le sue parole, tutto ciò che mostrerà, una figlia non se lo scorderà mai.

E' un rapporto complesso difficile da mantenere.
Purtroppo molto spesso il rapporto con la madre è più morboso per il semplice fatto che il papà lavora tutto il giorno e quindi sta poco e niente a casa con la sua famiglia.
Ci sono papà che tornano a casa e pensano solo a mangiare e dormire, senza dare attenzioni alla propria bambina che magari lo ha aspettato tutto il giorno per poter giocare con lui. 
La bambina ne risentirà molto, specialmente quando diventerà grande. Se il rapporto è così già nell'infanzia, una volta diventata grande lei mai si permetterà di confidarsi con lui.


Se un papà è assente, la figlia sin dall'età adolescenziale avrà difficoltà a fidarsi di un uomo o di relazionarsi con una figura maschile. 
Nonostante il lavoro, un padre trova sempre il tempo di giocare con la sua bambina, di parlare con lei e di chiederle come è stata la sua giornata. 

Quindi non dimentichiamo anche noi mamme quanto sia importante avere al nostro fianco un compagno che sia degno di essere chiamato "padre" dai nostri figli.
Non basta solo concepire e mettere al mondo un figlio per essere un genitore.


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento!