I figli seguono il nostro esempio, non i nostri consigli. - La vita di una Mamma | Il Blog per le Mamme

2 novembre 2016

I figli seguono il nostro esempio, non i nostri consigli.

La parola convince, ma l’esempio trascina. Non ti preoccupare se i tuoi figli non ti ascoltano, ti osservano tutto il giorno.” 
 Ecco una delle tante frasi che dovrebbe portare a riflettere un genitore.
Quante volte diamo consigli ma poi non veniamo ascoltati?
Un genitore pensa sempre di sapere come crescere ed educare il proprio figlio, ma molte volte non ottiene il risultato desiderato.
Essere un genitore è davvero difficile, sai sin dal primo momento che dovrai impegnarti il più possibile per poter educare al meglio il proprio figlio. Ma come bisogna comportarsi realmente?

Un bambino, sin da piccolo, osserva il tuo modo di fare, il tuo modo di parlare, il tuo comportamento davanti a determinate situazioni...e così anche lui farà. Ti imiterà, cercherà il più possibile di essere come te. 
Quante volte per un capriccio lo rimproveriamo con un tono molto alto e cattivo?
Per un genitore sembrerà normale dover rimproverare il bambino, e in effetti lo è, ma perché passare subito ad un atteggiamento arrogante nei confronti del bambino? Io sono dell'idea che bisogna mantenere la calma, essere tranquilli e cercare di far capire in tutti i modi al bambino che magari così non si deve comportare, che con i capricci non otterrà mai nulla. Il dialogo è importante e non deve mai mancare nella vita di un figlio.

Se non addirittura, a volte si passa anche alle mani. Cosa si risolve con le mani? 
Il bambino capirà che nella vita, se qualcuno si comporta male con lui oppure gli viene fatto un piccolo torto, dovrà passare alle mani e proprio in questo modo penserà di poter ottenere tutto quello che vuole.

Bisogna dialogare, parlare, imporre delle regole e soprattutto farsi rispettare.
Un papà, una mamma devono essere una guida per il proprio figlio.







Da quando sono diventata mamma mi sono resa conto di notare maggiormente il rapporto genitore-figlia/o. Ho potuto vedere che la maggior parte delle persone prende dai genitori anche il modo di ragionare e pensare. Se un figlio sente un padre dire la sua, molto probabilmente crescerà anche lui con quell'idea senza voler ascoltare il pensiero di qualcun altro. 

Se un figlio vede un padre sempre nervoso, arrogante, con un modo di parlare pieno di insulti e cattive parole, il figlio farà altrettanto specialmente quando sarà diventato un po' più maturo.
Ma davvero vogliamo che il nostro bambino cresca con l'idea di dover essere arrogante addirittura con le persone che ama?

Crescendo, si può dire per fortuna, si possono anche cambiare questi piccoli aspetti. 
Crescendo ovviamente non è detto che sarai come i tuoi genitori, ma che magari su determinate cose capirai di star sbagliando. I genitori sono essere umani, possono sbagliare anche loro.

Non tutto si prende dai genitori, ovviamente. Ad esempio, se un figlio non riceve molto amore dal proprio padre, possiamo stare sicuri che quando diventerà papà, al proprio figlio darà il doppio dell'amore che lui non ha mai ricevuto. Capirà cosa vuol dire amare un figlio, proteggerlo e accudirlo nei migliori dei modi, cercherà di essere il genitore che non ha mai avuto.