News

Perché non bisogna vergognarsi di allattare in pubblico


Ultimamente leggo spesso di mamme che decidono di non allattare in pubblico, specialmente per una questione di vergogna.
Ma fondamentalmente a cosa è dovuta questa vergogna?
Purtroppo noi mamme veniamo spesso giudicate – soprattutto da altre mamme – e l'allattamento al seno in pubblico è una delle azioni più criticate.
Insultate, cacciate dai ristoranti, subiamo sguardi di vergogna da parte di altre persone, ecco tutto ciò che una mamma potrebbe subire se decide di allattare il proprio bambino fuori casa. Ecco il motivo per cui una donna decide di non voler allattare al di fuori del proprio tetto.
Allattare significa nutrire il proprio bambino: non stiamo commettendo un crimine tanto meno un torto a qualcuno. Stiamo semplicemente facendo ciò che la natura prevede e, per colpa di certi soggetti, non bisognerebbe provare vergogna.
Capisco la timidezza, capisco il non voler essere osservata e giudicata, ma in primis bisogna pensare al proprio bambino che potrebbe aver tanta fame.
Ovviamente, stando in pubblico, si deve mantenere una certa dignità e correttezza per chi ci sta di fronte. Lasciare la tetta al vento, personalmente, lo trovo inadeguato.
La cosa giusta da fare, secondo il mio personale pensiero, è portarsi dietro un fazzoletto di stoffa e poggiarlo sopra il proprio seno non appena il bambino inizia a ciucciare, evitando di coprire anche la faccia del pargolo. In questo modo la parte superiore del seno, dove il bimbo non copre con la sua testa, rimane completamente coperta grazie al fazzoletto.

Tutto ciò che una persona dovrebbe vedere in questo gesto è semplice e puro amore.
Inizialmente ero anche io un po' contraria, più che altro era “vergogna” di dover mostrare il mio seno al primo che passa. Ma con questo metodo mi sono sentita sempre a mio agio e ho potuto allattare ovunque, altrimenti mi sarei dovuta rinchiudere dentro casa (visto che i primi due mesi la mia bambina li ha passati perennemente attaccata al mio seno).
Vergognarsi di un gesto così semplice e naturale è sbagliato, fregatevene di ciò che potrebbe pensare e dire la gente e, soprattutto, fatevi rispettare.
Io ho addirittura allattato al centro di Roma in un negozio di borse, ho chiesto cortesemente se potevo mettermi ad un angolino e mi hanno trattata benissimo, nonostante sia entrata solo ed esclusivamente per far mangiare la mia bambina – le borse costava troppo per i miei gusti :P !!

Allattare in pubblico è un nostro diritto, usando ovviamente le giuste regole.

Anche ad un ristorante o un bar, per non suscitare scalpore, basta semplicemente mettersi di spalle alla gente, evitando così di infastidire qualcuno.
Al giorno d'oggi esistono tantissime magliette per l'allattamento al seno, per mantenere un abbigliamento comodo per noi e per il bambino nel caso in cui decidesse di voler mangiare fuori casa.

Cara mamma, non vergognarti di nutrire il tuo bambino in pubblico.

L'allattamento al seno è uno dei momenti più belli che ci sia tra te e tuo figlio, goditi a pieno ogni piccolo istante insieme a lui!