Fare il genitore non è semplice - La vita di una Mamma | Il Blog per le Mamme

19 aprile 2018

Fare il genitore non è semplice


«Prima di sposarmi avevo sei teorie circa l’educazione dei figli. Ora, ho sei figli e nessuna teoria». - John Wilmot

Prima di partorire mi sono spesso domandata che tipo di madre sarei diventata. Ad oggi non so ancora darmi una risposta, sarà che forse è ancora troppo presto, ma fino ad ora posso dare al mio “lavoro” da madre un bel 7. Non arrivo all'8, tanto meno alla lode, perché penso che un 10 non se lo meriterebbe nessun genitore. Perchè?
Perché fare il genitore non è semplice ed il genitore perfetto non esiste da nessuna parte.
Un giorno mi è stato detto che io avrei potuto imparare a fare qualsiasi lavoro, perché io faccio già il lavoro più difficile del mondo: il genitore.

Ho pensato che era vero: io faccio il lavoro più difficile del mondo...

Fare il genitore non è semplice perché ti trovi spesso davanti a situazioni difficili.
Fare il genitore non è semplice perché devi imparare a gestire il tuo tempo e cercare il più possibile di far conciliare tutto.
Fare il genitore non è semplice perché devi rinunciare a tante cose.
Fare il genitore non è semplice perché hai una grossa responsabilità addosso: quella di crescere tuo figlio nei migliori modi possibili.
Fare il genitore non è semplice perché devi essere (molto) paziente.
Fare il genitore non è semplice perché spesso, questa pazienza, arriverà al limite.
Fare il genitore non è semplice perché non sempre sai prendere le decisioni giuste.
Fare il genitore non è semplice perché devi saper insegnare ai tuoi figli i valori della vita, il rispetto e l'educazione.
Fare il genitore non è semplice perché prima di parlare devi pensarci almeno cinque volte, per non rischiare di dire qualcosa che può colpire il proprio bambino.
Fare il genitore non è semplice perché significa non dormire più 10 ore di fila e tornare ogni sabato sera alle 6 di mattina dopo una bella sbornia con gli amici.
Fare il genitore non è semplice perché molte volte ti senti un genitore orribile.


Ma fare il genitore è la miglior cosa che possa capitare a qualcuno.
Perché fare il genitore significa ricevere sorrisi, affetto e amore dai propri figli.
Fare il genitore significa imparare ad amare come non hai mai amato prima.
Fare il genitore significa tornare bambini e divertirsi a giocare a nascondino con i propri figli.
Fare il genitore significa crescere e maturare.
Fare il genitore significa mettersi in cucina e preparare con il sorriso il dolce preferito di tuo figlio.
Fare il genitore significa imparare a guardare la vita in modo diverso.

Fare il genitore significa ringraziare la vita ogni giorno per il dono più bello che ci abbia mai potuto donare. 

LEGGI ANCHE: