Intervista a Misya, food blogger famosa: "La soddisfazione più grande che ho avuto con il blog è quella di avere la possibilità di dare un modello di donna a mia figlia." - La vita di una Mamma | Il Blog per le Mamme

22 febbraio 2018

Intervista a Misya, food blogger famosa: "La soddisfazione più grande che ho avuto con il blog è quella di avere la possibilità di dare un modello di donna a mia figlia."

Conosciuta come Misya, una delle food blogger più famose del web, ha trasformato la sua passione in un vero e proprio lavoro. Flavia Imperatore ci racconta del suo lavoro e di come è riuscita a far conciliare la sua passione con il suo essere mamma.

-Ciao Flavia, benvenuta nel mio blog. Raccontaci un po' di te: come ti descriveresti in tre parole?
Beh descriversi in sole tre parole è davvero difficile, ma se proprio dovessi sceglierne 3 ti direi : curiosa, caparbia e leale.

-Misya.info è nato più di 10 anni fa e ad oggi ti ha portato davvero tante soddisfazioni. Come è nato il nome “Misya”? Qual è la soddisfazione più grande che ti ha portato il tuo blog?
Ad Aprile di quest'anno sono 11 anni e non mi par vero considerando anche che tutto è nato per gioco. Anche il nome infatti è un nomignolo che nulla centra con la cucina, deriva da un librto che leggevo da adolescente e che ho scelto mi rappresentasse nella mia vita virtuale, prima nelle chat ai tempi di ircnet o poi sul mio blog. La soddisfazione più grande che ho avuto con il blog è quella di avere la possibilità di dare un modello di donna a mia figlia. Una donna che nonostante fosse diventata madre da poco, è riuscita a creare un'azienda dal niente e portare avanti un lavoro impegnativo riuscendo comunque a destreggiarsi in infiniti ruoli.


-Quale piatto rispecchia la tua persona? E perchè?

Mi sento di essere un tortino al cioccolato dal cuore morbido. Esternamente non si capisce subito com'è fatto, ma una volta affondato il cucchiaino al centro del dolcetto scopri che l'interno è fatto di tanto cioccolato fuso ;)

-Chi ti segue sa perfettamente che, oltre ad essere una grande cuoca e una donna in carriera, sei anche una mamma. Come riesci a coinciliare il tuo essere mamma con la tua più grande passione?
Trovare un equilibrio tra i vari ruoli che ricopro non è semplice ma grazie al supporto di mio marito e della mia famiglia riesco a tenere tutto sotto controllo. I primi anni dalla nascita di mia figlia sono stati i più incasinati perchè sono coincisi con l'inizio della mia avventura imprenditoriale con Misya. Abitavo lontano dai miei genitori, portavo mia figlia con me in ufficio perchè non riuscivo a staccarmi da lei, poi con l'inizio della scuola è iniziato a diventare tutto più semplice. Ho trovato casa vicino il lavoro e vicino ai miei genitori che ora mi danno una grande mano con Elisa il pomeriggio e soprattutto quando sono fuori per lavoro. 

-Speri di poter passare questa tua passione a tua figlia?
Mia figlia è molto presa da quello che faccio, guarda tutti i miei video e quando il pomeriggio è con me in ufficio o a casa, nel weekend, mi chiede di mettersi con me ai fornelli per realizzare torte e biscotti. Credo quindi che siamo sulla strada giusta.

-Che piatto le dedicheresti?
Le dedicherei il suo piatto preferito, gli gnocchi alla sorrentina. Ogni volta che li preparo è felicissima e mi fa tanti complimenti dicendomi che sono la mamma che sa cucinare meglio di tutti.




SCOPRI LA RICETTA DI MISYA

-Raccontaci un po' del tuo passato: ad oggi il tuo blog è diventato a tutti gli effetti un lavoro, ma prima di diventare “misya” di cosa ti occupavi?
Prima che nascesse il mio blog lavoravo nell'agenzia di mio marito occupandomi del lato amministrativo e del coordinamento delle risorse. Cucinare quindi era un modo per esprimere la mia parte creativa. 

-Chi è la tua più grande ispirazione?
Più che chi, è un cosa. La mia più grande ispirazione in cucina nasce dai miei viaggi, che siano in Italia o all'estero.
Adoro assaggiare la cucina di altri posti e ogni volta, di ritorno da un viaggio, sono carica di nuove idee da realizzare e piatti nuovi da riproporre a casa per farli assaggiare alla mia famiglia.

Flavia è stato un piacere ospitarti nel mio blog. Grazie per averci tenuto compagnia!