News

Fibre: perché sono importanti da inserire nella dieta del tuo bambino

Sponsorizzato da Mellin


Spesso si sente dire tra mamme che il proprio figlio rifiuta ogni tipo di verdura. Sicuramente esistono diversi metodi per cercare di introdurre la verdura nell'alimentazione del proprio bambino sin da subito, optando per diverse ricette e differenti alimenti. Sono molte le mamme che inizialmente si prendono cura della dieta del proprio figlio, quindi di ciò che deve assumere e, soprattutto, di quanto cibo ha bisogno, sottovalutando che quest'importanza bisogna continuare a darla anche nel corso degli anni. Quando il bambino inizia a mangiare tutto, la questione “cibo sano ed equilibrato” viene messa un po' da parte. Ciò si origina perché, purtroppo, ad oggi c'è ancora molto ignoranza a riguardo.

Un bambino, come vi ho raccontato precedentemente, non è un piccolo adulto e ha bisogno di assumere nutrienti diversi da quelli che dovremmo assumere noi giornalmente. Proprio per tale motivo, dobbiamo monitorare la situazione senza mai perdere di vista nessun tipo di piatto da portare a tavola.


Latte crescita Fibre di Mellin, perché è importante
A casa Mellin arriva una grandissima novità per mamme e bambini: il latte crescita con le fibre! È il classico latte crescita e in più contiene le fibre.

Ovviamente dobbiamo sempre cercare di inserire alimenti con fonti di fibre nell'alimentazione. Prima di poter prendere una decisione ufficiale, dobbiamo sempre richiedere un parere del pediatra. Solo dopo aver appurato insieme a lui che il bambino ha la necessità di integrare la sua dieta con le fibre, allora si potrà ricorrere al latte crescita di Mellin dopo l'anno di vita.

Frutta e verdura sono importantissimi per i bambini, ma anche per noi adulti. Ricordiamoci anche che i bambini tendono molto ad imitare, quindi se noi a tavola siamo i primi a non mangiare né la frutta né la verdura, non possiamo aspettarci chissà quali grandi passi da parte loro. Affinché la loro alimentazione possa continuare in modo equilibrato e sano, dobbiamo anche riguardare la nostra e cercare un compromesso per tutta la famiglia!

4 consigli per fare mangiare le fibre ai bambini
Precisiamo sin da subito che frutta e verdura non sono l'unica fonte di fibre, ma anche molti altri alimenti le contengono. Possiamo trovarle nelle lenticchie, nei cereali da colazione, nell'orzo perlato, nei fagioli, nei carciofi, nel pane e pasta integrale e nei piselli. Ecco 4 consigli per far mangiare le fibre ai nostri bimbi.

Dobbiamo essere coerenti. Ovvero dobbiamo essere di esempio per loro: se diciamo A, dobbiamo fare anche noi A. Se insistiamo nel farli mangiare la frutta dopo pranzo, ma noi siamo i primi a non toccare un frutto durante l'arco della giornata, loro potrebbero prenderci come (cattivo) esempio! Quindi, dobbiamo essere i primi a dover mangiare gli alimenti che desideriamo dare a loro. Anche perché non dimentichiamo che anche noi dobbiamo assumere giornalmente le fibre!

Prepariamo piatti appetitosi. Optiamo per ricette più particolari, non serviamogli solo un semplice piatto di lenticchie se sappiamo benissimo che potrebbe non mangiarle. Possiamo preparare dei burger di lenticchie, dei muffin alle verdure, biscotti ai cereali... le idee in cucina sono davvero tanto, quindi cerchiamo di mescolare i sapori tra loro fino a quando non troviamo quello più piacevole al palato del bimbo! Attenzione, ovviamente, a mantenere il giusto fabbisogno giornaliero in base all'età.

Prepariamo un frullato/centrifugato. Proviamo a dargli per merenda un buon frullato di frutta e verdura, realizzato con alimenti dolci, freschi e, soprattutto, di stagione. Può rivelarsi un ottimo rimedio, soprattutto da servire come merenda!

Coinvolgiamoli in cucina! Coinvolgerli in cucina è sicuramente un modo per potersi approcciare con loro e renderli partecipi di ciò che andremo a servire a tavola. Inoltre, un altro buon metodo è quello di portarli insieme a fare la spesa e far decidere a loro la frutta e la verdura che desiderano!

LEGGI ANCHE: